Vieste conquista gli amanti del ciclismo. Traguardo dell’ottava tappa del Giro d’Italia 2020

Foto ufficiale del Giro d'Italia

E’ partita da Giovinazzo l’ottava tappa dell’edizione numero 103 del Giro d’Italia. Tappa mista, 200 km fino a Vieste, cominciata con un percorso pianeggiante e culminata con il difficoltoso tragitto del Gargano, passando per Manfredonia, Monte Sant’Angelo e La Guardiola e arrivando al traguardo di Vieste. Parole di ammirazione per la bellezza del mare e del paesaggio sono state spese dai cronisti Rai che hanno commentato la tappa definendo il percorso del Gargano “il più bello” effettuato dai ciclisti. Tra un commento tecnico e l’altro non sono mancati i racconti e gli aneddoti sulla storia di Vieste e del suo leggendario Pizzomunno. Un Giro d’Italia atipico quello di quest’anno, slittato ad ottobre a causa del Covid, e che questa mattina si è imbattuto nello stop forzato del britannico Simon Yates (Mitchelton – Scott) proprio a causa della sua positività al virus. A vincere la tappa pugliese caratterizzata da uno splendido sole e sfolgoranti colori è stato il britannico Alex Dowsett della Israel Start- Up. Almeida conserva la maglia rosa.