Una nota gelateria troiana non riapre e avvisa: “Questa attività resta zona arancione”

TROIA – I titolari di una nota gelateria di Troia, questa mattina, hanno affisso un cartello sulla porta di ingresso dell’esercizio in cui si legge: “Questa attività resta zona arancione. È pazzia dichiarare la Puglia zona gialla in queste condizioni. Noi ci teniamo alla nostra e alla vostra salute“.

Un piccolo gesto di ribellione e di buon senso. Abbiamo messo da parte ogni interesse economico di fronte a quello della salute” – spiegano i titolari della rinomata gelateria troiana, che in questo periodo hanno svolto il servizio di consegna a domicilio, come indicato dalle disposizioni del Governo, e adesso non condividono la scelta della riapertura decretata dall’ordinanza del Ministro della Salute, Speranza, nonostante la preoccupante situazione epidemiologica della Provincia di Foggia.

Sulla scelta di questa attività è intervenuto il sindaco di Troia, Leonardo Cavalieri, che condivide e spiega: “Più che i colori serve il senso civico e regole uguali per tutti. Ormai a regnare è il caos. Nella difficile gestione della pandemia si tenta con la zonizzazione di frenare i contagi e dare aiuto all’economia. Ma cosi non può funzionare perché a fronte di zone costrette a chiudere, con attività produttive in difficoltà, ce ne saranno altre aperte in zone più ‘libere’, e la ripresa di contagi dove c’era stata una frenata. Più che sui colori io punterei sulle regole e sui controlli. Se ognuno osserverà le regole contribuirà a fare la differenza, questa volta nel bene“.