Tutolo si scaglia contro il Direttore dell’Asl Foggia: “Dimettiti”

Parole forti sono state pronunciate dall’ex sindaco di Lucera e attuale consigliere regionale Antonio Tutolo contro l’Asl Foggia per come è stata gestita l’emergenza Covid in Provincia. Nella diretta Facebook di questo pomeriggio comunicando che a Lucera si è raggiunto il numero di 229 casi positivi accertati mentre nei centri dei Monti Dauni continuano a salire i contagi in maniera preoccupante, Tutolo ha denunciato l’inefficienza del sistema sanitario locale che avrebbe portato la Capitanata ai livelli più critici rispetto a tutte le altre province pugliesi in rapporto ad estensione e densità di popolazione. La miccia che ha acceso la reazione dell’ex sindaco è stata la notizia dell’esclusione di Lucera dall’elenco delle città in cui sono state attivate postazioni “drive through” per l’effettuazione di tamponi in auto. Antonio Tutolo è stato un fiume in piena nella diretta di oggi attraverso la quale ha sottolineato quanto in Provincia la situazione sia sfuggita di mano e quanto l’Azienda Sanitaria Locale stia incespicando non offrendo in maniera efficiente quei servizi necessari per fronteggiare l’emergenza. Tutolo ha riferito, infatti, di ricevere decine di telefonate al giorno di cittadini che testimoniano che non funzionano i numeri verdi messi a disposizione, dei lunghi tempi di attesa per i tamponi, dell’assenza di assistenza anche solo telefonica ai malati. A Lucera ancora non si attivano fattivamente le USCA, Unità Speciali di Continuità Assistenziale, che dovrebbero effettuare visite mediche a domicilio.  Insomma uno scenario che mette in allarme i cittadini già provati dalle conseguenze della pandemia. Antonio Tutolo rivolgendosi al Direttore Generale dell’Asl Foggia Vito Piazzolla ha detto: “Dimettiti, non sbagli se ti dimetti, probabilmente sei stanco, perché la gestione del Covid in Provincia di Foggia è fallimentare e se non lo fai, come immagino, cambia il passo e cambialo seriamente, perché io guarderò quello che fate”.