Scoperto Anfiteatro Romano a San Paolo Civitate. Si pensa alla realizzazione di un Parco Archeologico

Che la Provincia di Foggia sia una miniera di antichi tesori è confermato non solo dalla presenza di siti e monumenti, ma anche da scoperte archeologiche che lasciano a bocca aperta come quella fatta di recente a San Paolo di Civitate, dove sono stati rinvenuti i resti di un Anfiteatro Romano. Le ricerche sono state condotte dall’arch. Antonio Decristofaro e dall’archeologa Raffaella Corvino, a vigilare la Soprintendente ad interim arch. Maria Piccarreta, il dott. Italo M. Muntoni, il dott. Domenico Oione, l’arch. Daniela Fabiano. L’equipe che ha favorito la scoperta è composta anche dal geom. Enrico Cornetta, il restauratore Salvatore Patete, il tecnico Franco Racano, gli operai Galoppo e Leccisotti, Agisca dei fratelli Antenucci, coordinati dall’archeologa Savino. Questa scoperta conclude una piccola campagna di scavi durante la quale sono stati recuperati anche sei corredi funerari da altrettante tombe. In una di queste sono stati trovati i resti di due persone, inumate nella stessa tomba, ritrovate abbracciate. L’amministrazione comunale di San Paolo di Civitate annuncia che grazie a questi ritrovamenti e ai reperti si avvierà con più determinazione il progetto di un Parco Archeologico, per il quale sarà necessario il sostegno di istituzioni come il Ministero per i Beni Culturali e la Regione Puglia, ma anche di imprenditori e cittadini.