Santa Brigida patrona d’Europa visitò il Gargano

Lapide dedicata a Santa Brigida nel Santuario di San Michele

Oggi 23 luglio la Chiesa celebra Santa Brigida, patrona d’Europa. Brigida visse nel sec. XIV in Svezia, sposò un governatore ed educò alla fede cristiana i suoi otto figli (tra cui colei che diventò Santa Caterina di Svezia). Alla morte del marito, si dedicò alla vita religiosa approdando a Roma dove ottenne il riconoscimento dell’Ordine del Santissimo Salvatore da lei fondato. Santa Brigida è stata eletta nel 1999 da Giovanni Paolo II compatrona d’Europa perché durante la sua vita si impegnò particolarmente a favore della pace, scrisse ai principi dell’epoca perché si mettesse fine alla Guerra dei Cent’anni, tra Francia e Inghilterra. Visse esperienze mistiche, attuò numerose opere di carità e compì pellegrinaggi che la portarono in ogni angolo d’Italia, anche sul Gargano dove visitò il Santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo. All’interno del Santuario è possibile trovare una lapide fatta realizzare nel 1949 dal Principe Gran Maestro, conte Vincenzo Abbate de Castello, che ricorda la visita della santa a San Michele. Brigida morì nel 1373 e fu proclamata santa da Papa Bonifacio IX nel 1391.