Promozione in C e test clinici per i tesserati. Con settembre parte la stagione del Foggia

Striscione della Curva Nord Foggia

Si apre il mese di settembre e comincia a profilarsi l’inizio della stagione per il Foggia calcio, si parte dalla notizia giunta nella giornata di ieri della sentenza emessa dal Tribunale Federale Nazionale relativa alla presunta combine tra Bitonto e Picerno nell’ultima partita del campionato di Serie D 2018-2019. L’esito vede la retrocessione dei lucani e cinque punti di penalizzazione per il Bitonto da scontare nel campionato 2019/2020, questi ultimi consentono al Foggia di sorpassare in classifica i neroverdi e ottenere la promozione in Serie C. In seguito alla notizia, gli ultras della Curva Nord hanno affisso un nuovo striscione sul quale si legge “Il responso non cambia, anche in C via di qui”, segnale che persiste la rottura tra quell’ala della tifoseria e la Società. Intanto, dal sito ufficiale il Foggia comunica che parte il ritiro precampionato che avrà luogo a Trevi nel Lazio, ma non prima che siano effettuati i test medici e clinici per i tesserati secondo il protocollo nazionale anti-Covid. I primi convocati del club rossonero sono: Anelli Cristian, Cadili Andrea, Di Masi Manlio (2000), Di Stasio Davide (2001), Di Jenno Roberto, El Ouazni Badr Eddin, Fumagalli Ermanno, Gentile Federico, Ndiaye Mbaba (2000), Salvi Stefano, ai quali si aggiungeranno altri calciatori.