Crea sito

Partenza da Foggia del Giro d’Italia: segnale di rinascita

Da Foggia un messaggio di fiducia e l’inizio di un percorso di rinascita”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione Puglia e assessore regionale allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, prima di sbandierare la partenza dell’ottava tappa Foggia – Guardia Sanframondi del 104° Giro d’Italia

Un’autentica festa popolare, regolata dalle misure anti COVID-19, con tanti bambini e famiglie all’interno della Villa Comunale e dietro le transenne che perimetravano il percorso che attraversava il centro urbano, partendo da piazza Cavour, luogo simbolo di Foggia.

“Siamo tutti particolarmente contenti che il Giro sia tornato a Foggia dopo oltre 20 anni – ha detto Piemontese dal palco della partenza – e che sia tornato quest’anno in cui Foggia è la tappa più a sud, in un momento in cui il Sud dà un segnale di fiducia a tutta l’Italia, dimostrando come una grande città del Mezzogiorno possa essere palcoscenico e organizzare un grande evento come il Giro d’Italia”.

Il Giro è poi proseguito per la Strada Statale 17 arrivando a Lucera, passando per Porta Foggia e Porta Troia e reimmettendosi sulla Statale in direzione Campobasso. Immagini e informazioni sulla Capitanata sono state fornite dai telecronisti Rai che hanno commentato l’evento. La tappa è stata vinta dal francese Lafay.