Padre Eugenio Galignano: “Mi sento cittadino di Lucera come voi”

Il 25 novembre si è svolto, presso il Teatro Garibaldi, un Consiglio Comunale straordinario che ha visto come punto all’ordine del giorno il conferimento della cittadinanza onoraria a Padre Eugenio Galignano, già Rettore del Santuario di San Francesco Antonio Fasani, che lascia Lucera dopo diversi anni. Il Sindaco Giuseppe Pitta e l’Amministrazione tutta ha inteso conferire la cittadinanza onoraria al frate minore conventuale, originario di Copertino (luogo in cui ritornerà), per esprimere a nome della città di Lucera sentimenti di riconoscenza per la sua lunga e prestigiosa carriera di uomo di Chiesa e di studio. Padre Eugenio ha legato il suo nome soprattutto allo studio del Padre Maestro, di cui ha promosso e divulgato le opere attraverso la pubblicazione di scritti sulla sua figura e traducendone le opere dal latino. E’ stato punto di riferimento per la comunità di fedeli e promotore di prestigiosi convegni di studi. Il frate, che ha sottolineato il legame con le due figure di Santi: San Francesco Antonio Fasani e San Giuseppe da Copertino, ha così commentato: “Esprimo sentimenti di gratitudine all’Amministrazione e a ciascuno di voi, io mi sento cittadino di Lucera come voi”.