Crea sito

Manfredonia. La Giunta regionale dice no al deposito Gpl di Energas

L’impegno che avevo preso nel 2014 in campagna elettorale nella piazza di Manfredonia posso dire oggi di averlo mantenuto. La Giunta regionale dice no al deposito Gpl di Energas. La delibera appena approvata arriva dopo un’approfondita istruttoria e dopo aver ascoltato le voci del territorio, delle associazioni, dei cittadini. Si tratta di un passaggio politico molto importante, che potrebbe consentire al Governo di chiudere definitivamente la procedura. I cittadini devono infatti sapere che questa delibera non costituisce ancora la pietra tombale del progetto perché, se la legge non viene cambiata, questi impianti saranno sempre soggetti ad approvazioni tecniche, e non solo politiche. L’auspicio adesso è che il Governo, nel momento in cui avvierà la procedura speciale nella quale verranno convocate le parti, decida per il meglio con i suoi uffici, nel solco tracciato dalla Giunta regionale per la tutela dell’ambiente e del paesaggio. Questa delibera resta un passaggio di grande peso politico perché ha unito verso un obiettivo comune, la comunità di Manfredonia, il Partito Democratico e il Movimento 5 stelle”.

È quanto dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano nel comunicare che la Giunta, nella seduta odierna, ha espresso il diniego di intesa nell’ambito del procedimento di autorizzazione alla costruzione e l’esercizio di un deposito di GPL a Manfredonia (FG), località “Santo Spiriticchio – Pariti di Caniglia”.

L’intesa era stata richiesta dal Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per le Infrastrutture e la Sicurezza dei Sistemi Energetici e Geominerari.