Loredana Capone è Presidente del Consiglio Regionale. Il suo messaggio alle donne pugliesi

È Loredana Capone la nuova Presidente del Consiglio Regionale della Puglia. Nella scorsa legislatura Loredana Capone ha ricoperto la carica di Assessore all’Industria Turistica e Culturale, in questo secondo mandato per Emiliano, la delega a Turismo e alla Cultura è passata all’ex ministro Massimo Bray, mentre la Capone è stata eletta Presidente dell’Assemblea nella prima seduta del nuovo Consiglio Regionale, è la prima volta che una donna ricopre questo ruolo.

Loredana Capone, avvocatessa, moglie e madre di quattro figlie ha così commentato l’elezione: “Da oggi sono presidente del Consiglio regionale della Puglia!

È una grande responsabilità per me, che assumo nella piena consapevolezza di essere chiamata a svolgere un ruolo importante come garante di tutti. Eserciterò il mio mandato con l’impegno di dare voce alla pluralità che questa Assise rappresenta, come deciso dalle tante e dai tanti pugliesi. Lo farò con l’orgoglio di rappresentare una Comunità meravigliosa, la nostra, per il bene di tutti.

Alle donne pugliesi dico: il nostro tempo è adesso! Accettiamo la grande avventura di essere noi stesse e lottiamo senza paura per i nostri sogni. Io vengo da una famiglia umile, i miei genitori erano contadini, eppure oggi sono qui, la prima presidente donna eletta dal Consiglio. Un segnale forte e importante per la nostra comunità.

Oggi è un altro momento della storia e io sarò qui per tutte noi. Perché a partire da questo preciso istante vorrei che ogni bambina e ogni bambino che ci osserva possa sapere che se ci mette impegno e sacrificio può vincere anche le battaglie più dure, che la Puglia è un posto dove si può avere ancora avere fiducia nel futuro.

Grazie di cuore a chi mi è stato accanto in questi anni: dal presidente Vendola al presidente Emiliano, dai colleghi assessori e consiglieri ai miei uffici, a tutto il personale della Giunta e del Consiglio, ai mezzi di informazione.

E, infine, grazie a Maria Chiara, Letizia, Federica, Marina e Massimo, i più grandi amori della mia vita.