Il Servo di Dio Mons. Tonino Bello è venerabile

Nella mattinata del 25 novembre 2021, durante l’Udienza concessa al Cardinale Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, Papa Francesco ha autorizzato a promulgare il Decreto riguardante le virtù eroiche del Servo di Dio Antonio Bello, Vescovo di Molfetta-Ruvo­ Giovinazzo-Terlizzi; nato il 18 marzo 1935 ad Alessano e morto il 20 aprile 1993 a Molfetta. Don Tonino Bello, il vescovo della “Chiesa con il grembiule”, si distinse per la sua umiltà e per la sua incondizionata attenzione verso i poveri e i bisognosi che accoglieva quotidianamente in episcopio. Per la Chiesa Don Tonino è diventato un punto di riferimento per l’esempio dato in vita, di militanza cristiana e di misericordia. Scrisse articoli di grande impatto sui temi sociali e poesie che trasmettono il suo grande amore per La Vergine e il Signore. Le sue parole risuonano ancora vive quando si parla di una Chiesa nuova ed accogliente e quando si anela ad un mondo di pace e giustizia.

.