Crea sito

Giuseppe Pitta eletto nuovo sindaco di Lucera, Abate si ferma al 42%

I risultati del ballottaggio hanno decretato che è Giuseppe Pitta della coalizione “Facciamo piazza pulita” il nuovo sindaco di Lucera, il quale riceve il testimone da Antonio Tutolo (ex sindaco dimissionario ed eletto consigliere regionale due settimane fa), che ha caldeggiato la candidatura del giovane Pitta, già presidente del Consiglio Comunale, sostenuto da ben sei liste civiche. L’affluenza alle urne è stata più bassa rispetto al primo turno, pari al 42%. E’ stata una sfida al ballottaggio al veleno, ma a vincere come sempre sono stati i numeri: Giuseppe Pitta ha ottenuto il 58% con 6.779 voti, mentre Fabrizio Abate, ex vicesindaco dell’Amministrazione Tutolo, candidato della coalizione “Insieme per Lucera”, sostenuto dal Pd, Italia in Comune e SiAmo Lucera, ha ottenuto il 42% con 4.883 voti. L’elettorato, dunque, ha deciso di dare continuità al civismo per quanto riguarda l’amministrazione della città, alle prese con problemi irrisolti e importanti e il completamento del lavoro intrapreso da sei anni a questa parte. Il nuovo consiglio comunale si comporrà di volti noti, relativi all’ultima legislatura, e volti nuovi, nonché da un’opposizione che vedrà la presenza di rappresentanti del centrodestra già conosciuti, di nuovi eletti del centrosinistra, ma anche di chi è stato nella maggioranza fino a qualche mese fa e ha maturato una scelta politica diversa. Un quadro che fa pensare ad un futuro in cui non è ammesso sbagliare. Le difficoltà della macchina amministrativa, il peso del dissesto, le opere incompiute, le criticità e le opportunità di un comune importante della Provincia di Foggia che ha bisogno di rialzarsi, possono essere affrontati non solo con la conoscenza e l’entusiasmo, ma anche con la collaborazione e l’unione di forze e d’intenti. Sarebbe un segnale di crescita e miglioramento rilevante a beneficio di tutta la comunità.