Foggia. Ordinanza anti- assembramento per le festività

FOGGIA – “Purtroppo, quest’oggi sono costretto a emettere un’ordinanza per limitare gli assembramenti nei luoghi della città più sensibili al passeggio e all’assembramento di persone. Non possiamo più assistere alle immagini dello scorso weekend, che mettono a repentaglio la salute di tutti i cittadini foggiani e non possiamo essere indifferenti ai numeri inquietanti dei contagi odierni: 2434 nuovi contagi in città, 173 ricoverati totali presso il Policlinico di Foggia, di cui 25 in Rianimazione. Faccio un accorato appello alla responsabilità di tutti i cittadini foggiani e anche dei giovani. E’ vero che il Natale è sacro; ma per me è molto più importante il futuro, la vita, la salute dei miei concittadini e la futura ripartenza della città” – con queste parole il sindaco di Foggia, Franco Landella, ha annunciato la nuova ordinanza anti-assembramento. Nell’ordinanza è disposta la chiusura della Villa Comunale e dei parchi e giardini, in Villa è consentito solo transitare nel rispetto delle norme di sicurezza e nei giardini svolgere attività motoria singolarmente. E’ vietato sostare sulle panchine, consumare all’aperto cibi e bevande, ordinata la chiusura dei distributori di cibi e bevande alle 19:00, disposta la parziale chiusura al pubblico con ingresso contingentato di diverse vie del centro.

Nei giorni 19, 20, 25, 26 e 27 dicembre 2020, 1, 2, 3 5 e 6 gennaio 2021 per tutto il territorio comunale, gli esercizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) ci sarà il divieto di asporto dalle 11.

Nei giorni 24 e 31 dicembre, per tutto il territorio comunale, tutte le attività di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) dovranno chiudere al pubblico, con divieto di asporto di alimenti e bevande a decorrere dalle 11 del 24 dicembre e del 31 dicembre fino alle 5:00 del giorno seguente. Gli esercizi commerciali al dettaglio dovranno chiudere alle 17, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi ed edicole.

Nei giorni 19, 20, 24 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020, 1, 2, 3 5 e 6 gennaio 2021, dalle 11 alle ore 22:00 disposto il divieto di stazionamento in diverse zone della città.