Crea sito

Fabrizio Abate ringrazia gli elettori. “Farò opposizione, non strumentale, ma costruttiva”

LUCERA – All’indomani dell’elezione di Giuseppe Pitta a sindaco di Lucera, lo sfidante Fabrizio Abate ringrazia quanti gli hanno dato fiducia. Non è stato facile per l’ex vicesindaco dell’Amministrazione Tutolo distaccarsi politicamente da una coalizione con cui ha lavorato per sei anni e candidarsi come sindaco con il centrosinistra, tornando così nel gruppo in cui era partito prima dell’esperienza al fianco di Antonio Tutolo. Una sfida molto complicata a livello personale e politico che Fabrizio Abate ha affrontato con determinazione. Al primo turno ha raggiunto il 19% dei voti contro il 47% di Pitta, nel turno del ballottaggio le preferenze a suo favore sono cresciute, per questo ha ringraziato con orgoglio gli elettori attraverso un messaggio, assicurando il suo impegno questa volta dall’altra parte, nell’opposizione, che -promette – “non sarà strumentale, ma costruttiva”. Ecco le sue parole:

“4.883 volte grazie a tutti coloro che hanno creduto in questa nuova proposta politica! È stata dura , ma siamo riusciti ad arrivare fino in fondo. A luglio non esisteva una coalizione e forse neppure una lista, ed un poco alla volta grazie al sacrificio e all’abnegazione di tanti amici e compagni abbiamo messo su, un gruppo politico che è riuscito non solo a battere al primo turno altre 4 formazioni politiche, ma addirittura a giocarsi al ballottaggio la partita decisiva. Alla fine i 4.700 voti di differenza del primo turno sono diventati 1.896, e di ciò non possiamo che esserne orgogliosi. Di più non potevamo fare! Da qui ricominciamo con ritrovato ottimismo e nella consapevolezza di svolgere bene la mission che i cittadini ci hanno consegnato. Fare opposizione, non strumentale, ma costruttiva, votando quelle proposte che la maggioranza porterà in consiglio e di cui beneficerà l’intera comunità ed osteggiando quelle che invece dovessero arrecare beneficio soltanto ai soliti noti. D’altronde la politica è bella proprio per questo, ti assegna sempre ruoli diversi che non sempre coincidono con quello del vincitore. E proprio nelle sconfitte invece, bisogna ritrovare la forza ed il coraggio per poter ripartire! Auguri quindi a tutti gli eletti, di maggioranza o di minoranza che siano, affinché il proficuo lavoro che presteranno in seno al nuovo consiglio comunale possa arrecare beneficio alla nostra meravigliosa città!
Con immensa gratitudine!”
Fabrizio Abate